Stromboli - Il Vulcano

Stromboli, anticamente Strongyle (la rotonda), con le sue eruzioni, la cui frequenza media è di circa una ogni ora, è uno dei vulcani più attivi in Europa. Ha una superficie di 12.6 Km quadrati. Secondo la leggenda lo Stromboli era la reggia di Eolo. La sommità è alta 926 metri ma, considerando anche la parte sommersa, questo vulcano è alto più di 2000 metri.
La parte più vecchia di Stromboli risale a circa 200.000 anni fa e non riguarda direttamente l'attuale isola, bensì da Strombolicchio, un condotto solidificato (neck) ben visibile da Stromboli. Si trattava infatti di un grande vulcano, emerso dal mare e sito a Nord Est rispetto all'isola odierna.
Dopo circa 40.000 anni  ecco sorgere il vero e proprio vulcano di Stromboli con un'attività che ha interessato inizialmente la parte meridionale dell'isola e che nel corso dei millenni si è via via spostato, creando i complessi eruttivi di Scari (settore occidentale), e di Vancori (settore nord-occidentale), caratterizzati rispettivamente da bombe vulcaniche, lapilli e lahar (il primo, circa 35.000 anni fa) e da depositi piroclastici e basalti shoshonitici (il secondo, circa 26.000 anni fa).
A nord dell'attuale costone dei Vancori, nasce (circa 13.000 - 14.000 anni fa) un nuovo centro eruttivo ed altri centri eruttivi secondari danno origine al "Timpone del Fuoco", a Ginostra.
L'attuale centro eruttivo si trova alla sommità della Sciara del Fuoco: Pizzo o Sopra la Fossa ed è caratterizzato dalla presenza di tre crateri allineati parallelamente alla Sciara, in direzione NE-SW.

Foto www.rondinara.net

verified by VISA MASTERCARD SecureCodes Paypal bonifico bancario contrassegno
A PUTIA DU SOUVENIR U SEGRETU DI FAMULARO GRAZIA
Corso Vittorio Emanuele, 80 - 98055 - Lipari (ME) C.F: FMLGRZ52A68E606N - P.IVA: 00175830835